Come iniziare lo svezzamento: quello che devi sapere

Introdurre il proprio bambino nel mondo dello svezzamento è un momento emozionante e significativo per ogni genitore. Tuttavia, capire quando e come iniziare lo svezzamento può essere anche un momento pieno di dubbi e incertezze. Ecco perché all’interno di questo articolo vedremo insieme quando è giusto iniziare e come farlo nel modo più sicuro possibile. Scopriremo insieme i segnali che indicano che il tuo piccolo è pronto per questa nuova avventura e ti darò anche dei consigli pratici su cosa offrire al tuo bambino, garantendogli un’alimentazione equilibrata durante questa fase fondamentale della crescita.

Perché lo svezzamento è così importante per il bambino?

Lo svezzamento è una fase cruciale nello sviluppo del bambino, segnando il passaggio dalla sola alimentazione con latte materno o artificiale all’introduzione graduale di alimenti solidi nella sua dieta. Questo processo, fondamentale per l’alimentazione dei neonati, consente al bambino di sviluppare le competenze necessarie per masticare e deglutire, oltre a esplorare nuovi sapori e consistenze.

L’importanza dello svezzamento risiede nel fatto che fornisce al bambino una gamma più ampia di nutrienti rispetto al latte materno o artificiale, contribuendo così a soddisfare le crescenti esigenze del suo organismo in rapida crescita.

Inoltre, l’introduzione di alimenti solidi durante lo svezzamento può influenzare positivamente le abitudini alimentari future del bambino, contribuendo a promuovere una dieta sana e varia fin dall’infanzia.

Alt="come iniziare svezzamento"

I segnali che indicano che il bambino è pronto per lo svezzamento

Quando si parte con lo svezzamento (in genere intorno ai sei mesi), è importante prestare attenzione ai segnali che indicano che il bambino è pronto per questa nuova fase. Alcuni di questi segnali includono il controllo della testa, ossia la capacità del bambino di sostenere la testa da solo, e la perdita del riflesso di estrusione, che si manifesta quando il bambino spinge automaticamente fuori dalla bocca il cibo solido o semisolido con la lingua. Ho creato anche un piccolo video su YouTube per spiegarti meglio tutto questo: clicca qui sotto per visualizzarlo!
Altri segnali possono includere un interesse crescente per il cibo (il bimbo segue tutto ciò che accade nella cucina e sulla tavola di mamma e papà con grande fervore) e la capacità di stare seduti con un supporto minimo (tipo la schiena dei genitori oppure lo schienale del seggiolone).

Come iniziare lo svezzamento?

Non c’è un modo universalmente riconosciuto “valido” per partire. Ci sono delle famiglie che optano per uno svezzamento con le pappe e consistenze cremose, altre invece preferiscono iniziare direttamente con i primi pezzetti, facendo il cosiddetto “autosvezzamento“. Quello che non cambia in entrambi i casi è il punto di arrivo: indipendentemente da come si inizia, l’importante è arrivare ad includere il bimbo o la bimba nel menù di tutta la famiglia, introducendo i primi pezzi di cibo entro i 9-10 mesi di vita (come ci suggeriscono le più recenti linee guida a riguardo).

La prima domanda che dovresti farti in questi casi è: come voglio iniziare questo svezzamento? Qual è il modo migliore per iniziare questa meravigliosa avventura per me e il mio bambino o la mia bambina? Dalle tante consulenze svezzamento che faccio quotidianamente nel mio studio, ti posso assicurare che non c’è una famiglia uguale all’altra né tanto meno un modo uguale all’altro per poter iniziare questa avventura.

Posso farti 3 esempi su come iniziare lo svezzamento:

  1. Una pappa cremosa, a base di crema di riso oppure una polenta, brodo di verdure, qualche verdurina schiacciata, una manciata di lenticchie rosse decorticate e un filo di olio;
  2. Qualche cucchiaio di riso cotto bene in una crema di zucca o zucchine con un po’ di ricotta fresca dentro;
  3. Qualche assaggio casuale dal piatto di mamma e papà: un pezzetto di pasta, una carota cotta schiacciata, del purè di patate, un pezzetto di pesce.

L’elenco potrebbe essere infinto credimi. Potrei continuare scrivendoti qui mille modi per iniziare lo svezzamento del tuo bimbo o della tua bimba!

 

Quello che devi sapere prima di iniziare

Prima di iniziare lo svezzamento è normale avere alcuni dubbi. Meglio chiarirli prima di partire:

  • Dimentica la storia dei crono-inserimenti. Ritardare l’introduzione degli alimenti allergizzanti come uova, fragole, pesce, latticini, frutta secca, alcuni tipi di frutta fresca, non proteggerà il tuo bambino dal rischio di allergie. Se prima le linee guida indicavano l’esclusione di questi alimenti (addirittura fin dalla gravidanza!), ad oggi, le ultime prove scientifiche raccomandano una precoce introduzione di questi alimenti. Questo al fine di prevenire le allergie alimentari sia in epoca precoce che in età adulta.
  • Non hai bisogno di alcun prodotto per l’infanzia. Ti avranno detto che il cosiddetto “baby food (tutto ciò che viene venduto come adatto alla prima infanzia, tipo pappe, omogeneizzati ecc…)” è più sicuro e più controllato. In realtà, tutto il cibo che viene portato a tavola per adulti e bambini (neonati inclusi) deve essere sicuro per “legge”. I livelli massimi di sostanze potenzialmente pericolose sono normati accuratamente dalla Commissione Europea, che di solito richiede il parere tecnico dell’EFSA (European Food Safety Authority), l’ente europeo per la sicurezza dei cibi. In tutta l’Unione Europea, da settembre 2008 è in vigore un regolamento che stabilisce la lista dei residui dei pesticidi ammessi nei cibi e ne indica i limiti quantitativi tollerabili per la sicurezza alimentare di tutti: adulti, anziani e bambini.

Hai ancora altri dubbi prima di cominciare? E’ arrivato il momento di scaricare la mia guida gratuita in cui troverai un approfondimento di tutto quello di cui abbiamo parlato in questo articolo.

 

Scaricala gratuitamente cliccando qui.

 

Adesso che sai davvero tutto su come iniziare lo svezzamento, ti aggiungo un tassello: ti servirà anche fiducia.

Fiducia nelle informazioni che hai fatto tue; fiducia nella tua preparazione; fiducia nel tuo piccino o nella tua piccina. Ad ogni modo sarà il tuo bimbo e la tua bimba a mostrarti il modo migliore di portare avanti questo percorso insieme.

Hai ancora dei dubbi o delle paure? Scarica la guida, troverai tante risposte (ed anche 3 ricettine esclusive per te e il tuo bimbo o la tua bimba) per iniziare questa avventura nel modo più sereno possibile.

 

Buon…svezzamento!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.